L'Acchiappalibri

Immagine di copertina
bimba che gioca con pesciolino su sfondo rosso
Quella peste di Sophie
Di:
Autore
Contessa di Ségur
Data di Pubblicazione:
Data Pubblicazione
2016
Editore:
Casa editrice
Donzelli
stars
( Voti )
Tipologia storia
Storia di finzione
Personaggi
Ragazzi
Fascia 10-13 anni
Storie e Racconti
Disponibilità
2
Disponibili. Vuoi prenotarlo?
Sintesi
«Una mattina, Sophie stava giocando alla cuoca con i piattini e i tegamini delle bambole. Prese il sale e lo mise sull’insalata. Però gliene restava ancora molto. “Se almeno avessi qualcos’altro da salare!” pensò. “Mi ci vorrebbe della carne oppure del pesce… Oh, che bella idea, potrei salare i pesciolini della mamma!”» Se c’è una peste in gonnella quella è di certo Sophie: «un bel faccione fresco e allegro, due magnifici occhi grigi, un naso all’insù un po’ grosso, una bocca grande e sempre pronta al riso e i capelli biondi, dritti come stecchi e tagliati a caschetto quasi come quelli di un maschio». Uscita dalla penna della nobile (e non a caso omonima) Sophie de Ségur, la piccola monella vive in campagna insieme ai genitori e passa le giornate a giocare con il cugino Paul e le amichette Camille e Madeleine. A differenza però dei suoi compagni di scorribande, che sono bambini modello, Sophie ha un bel caratterino: basta un niente per farla andare su tutte le furie, ha la testa dura, dice un sacco di bugie ed è una golosastra. Piena di curiosità e di spirito d’avventura, non fa che prendere bizzarre iniziative, che quasi sempre si trasformano in guai. Come quando, invidiosa dei boccoli di Camille e convinta che l’umidità arricci tutti i capelli, si piazza impavida sotto la grondaia per beccarsi scrosciate di pioggia in testa, ma l’effetto non sarà quello sperato… Di occasioni per combinare pasticci Sophie ne trova a non finire, e spesso ci vanno di mezzo dei malcapitati animali: un galletto, uno scoiattolo, un gatto e un asinello; armata delle migliori intenzioni, la bambina se ne prende cura a modo suo, come quella volta che, per dare una bella rinfrescata all’amata tartaruga, non esita a farle un bagnetto… un’altra delle tante occasioni in cui la piccola imparerà qualcosa dai propri errori, o almeno così spera la sua mamma. Le storie di Sophie, scritte a metà Ottocento e tradotte in tante lingue, oltre che trasposte in fumetti, serie tv e film, continuano a divertire generazioni di bambini. In questa edizione tornano a nuova vita grazie alle freschissime illustrazioni tagliate a misura di peste da un’artista francese contemporanea e affidate alla briosa traduzione di Maria Vidale.